fbpx

Scorpione: segno zodiacale in Astrologia e Astrosofia

scorpione segno zodiacale

Il segno zodiacale Scorpione

Lo Scorpione è l’ottavo segno zodiacale, famoso per la capacità di morte e rinascita, andare in profondità e trasformarsi. In questo breve articolo voglio offrirti una visione originale dello Scorpione, perché vi mostrerò gli aspetti più rilevanti secondo l’Astrologia e anche secondo l’Astrosofia. In questo modo avrai una panoramica più completa per conoscerlo meglio.

Scheda del segno Scorpione

Periodo: dal 23 ottobre al 22 novembre
Elemento
: acqua.
Genere
: femminile conservativo.
Pianeta governatore
: Plutone.
Parola d’ordine: io condivido.

Lo Scorpione; segni zodiacali a confronto

Il glifo rappresenta una emme in cui l’ultima asta termina con una punta acuminata. Può trattarsi di un serpente o del pungiglione (di uno scorpione appunto), qualcosa che può portare morte o che permette di penetrare in profondità.Lo Scorpione si comprende bene se lo si confronta con il segno d’acqua che lo precede: il Cancro. Dove l’acqua del Cancro creava un legame affettivo (quello familiare), l’acqua dello Scorpione è quella che indica un legame con un gruppo, un’appartenenza sociale. Il tema della visibilità e dell’appartenere ad un’élite (con il potere che ne consegue) sono fondamentali. Si tratta infatti dell’ultimo dei quattro segni estroversi: si guarda con gli occhi degli altri e la paura della discriminazione è molto forte.

Luci e ombre del segno zodiacale più misterioso

Da una parte ha un estremo bisogno di fusione sociale e di inserirsi in un gruppo con cui condividere intenti e scopi (un albo come quello dei medici o degli psicologi, la massoneria ecc), dall’altra non riesce a fare a meno di infrangerne le regole rischiando di esserne escluso.

Il sistema scorpionico non conosce il perdono e chi sbaglia deve essere allontanato per sempre o pagare addirittura con la morte o con un sacrificio (che spesso diventa il sacrificio di sé, un suicidio). Dissociazione è la parola chiave. Questo segno passa da una fusione totale all’esclusione estrema: il “non ti voglio più vedere”, il “io e te siamo una cosa sola” che diventa “per me sei come morto”, sono meccanismi tipici e assai frequenti anche nel sistema familiare che, per motivi di vergogna, a volte esclude un suo membro.

Lo Scorpione è legato infatti rottura di tre tabù: sesso, soldi e morte. Nella famiglia del soggetto possono esserci stati lutti, suicidi, perdite di patrimoni e tradimenti, spesso tenuti nascosti.

La tematica del segreto, del nascosto, è assai cara a questo segno che invece è specializzato nell’andare a pescare nel torbido, che una volta immerso nei propri abissi vuole immergersi negli abissi altrui. Lo Scorpione non è soltanto abissi mentali, ma anche fisici e non solo: sottosuolo, cantine, grotte, fogne, cunicoli, metropolitane, sono tutti luoghi che gli appartengono, oltre a tutto ciò che è oscuro, buio, demoniaco e infernale.

Il Pianeta dello Scorpione

Non a caso il pianeta governatore è Plutone, per gli antichi il dio degli inferi, che gli dà la capacità di vedere oltre (nell’aldilà) ed è associato alla forza nucleare, alla distruzione e alla dissoluzione che portano una trasformazione profonda. La rinascita è possibile solo se prima avviene una morte.

Plutone è anche associato alle ossessioni e fissazioni, alla mania del controllo e alla manipolazione. Lo Scorpione ha molto cara la tematica del potere, non quello esibito dal Leone o quello a cui il Capricorno arriva attraverso una lenta scalata sociale, ma quello raggiunto applicando macchinose strategie stando nelle retrovie.

Oltre l’oroscopo: Scorpione e lavoro ideale

Lo Scorpione può tentare una carriera politica, può diventare un bravo psicologo o psichiatra, un criminologo, un medico (soprattutto chirurgo o anatomopatologo), un investigatore privato, un fotografo, un pittore (Plutone, sesto chakra, assicura ottime doti visive e una certo voyeurismo), un regista (soprattutto di film horror o film hard) o un operatore finanziario (o chi si occupa della gestione dei beni altrui).
Quando parliamo di Scorpione possiamo citare anche gli agenti segreti, le sette, la massoneria, la mafia e le congreghe di praticanti dell’occulto. Le capacità medianiche, la magia, l’esoterismo, la cartomanzia sono sempre interessi molto spiccati in chi ha molti valori nel segno.

Le caratteristiche dello  Scorpione secondo l’Astrosofia

L’Astrosofia ha associato allo Scorpione il popolo ebraico, dove il concetto di gruppo e comunità viene anche prima della famiglia e dove l’idea di essere speciali (perché scelti da dio), la discriminazione subita nei secoli e il senso di colpa sono spesso una costante.

Sempre l’Astrosofia ha attribuito al segno il meridiano del fegato (che riguarda l’anatomia energetica) e il cereale riso nero, mentre l’Astrologia classica ha trovato una corrispondenza con gli organi sessuali e gli sfinteri.

Ferite emozionali dello Scorpione

Lo Scorpione si esprime attraverso la ferita da tradimento data: la persona non riesce a mantenere un patto o ha bisogno di dissociarsi da un gruppo (o da una situazione) e per questo si sente in colpa.
Non può fare a meno di infrangere certi tabù sociali (attraverso un comportamento libertino, gestendo male le finanze o trovandosi suo malgrado a contatto con la morte. Rimane però la paura di essere discriminati e si sviluppa la maschera del controllore che manipola e agisce nell’ombra, non rivelandosi per paura di apparire diverso. Il superamento della ferita consiste nell’imparare ad accettare il proprio lato oscuro.

Condividi con i tuoi amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto
Call Now Button