winter, soap bubble, abstract

RITROVARE IL BENESSERE DELLE VIE RESPIRATORIE cON LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE

Il raffreddore e la tosse non vi abbandonano? Non sapete come eliminare quel fastidiosissimo catarro? Avete sempre la gola irritata? Forse non sapete che la riflessologia plantare potrebbe aiutarvi. Come detto nel precedente articolo “la riflessologia plantare questa sconosciuta” questa tecnica antichissima è in grado di stimolare e riequilibrare energeticamente gli organi del corpo.

Quando si hanno problemi ricorrenti alle vie respiratorie (raffreddori, sinusiti, bronchiti, tosse, raucedine ecc) spesso non si è al corrente che, le mucose di questo apparato, sono in stretto legame con le mucose intestinali. In un intestino che presenta stipsi o disbiosi (alterazione della flora batterica) spesso la mucosa va ad infiammarsi sollecitando oltremodo il sistema immunitario e producendo muco che poi il corpo proverà ad espellere tramite le vie respiratorie.

Durante un trattamento mirato di riflessologia plantare quindi non si andrà soltanto a stimolare le aree riflesse corrispondenti a polmoni, bronchi, laringe e faringe ma si andrà a trattare tutta la area riflessa dell’intestino. Inoltre si può insistere particolarmente sulle zone riflesse del naso e dei seni paranasali in modo da facilitare l’espulsione del muco. E’ infatti molto frequente che, dopo un trattamento di riflessologia plantare, ci sia un apparente aumento dei sintomi (come un eccessiva produzione di muco).In realtà si tratta proprio dell’espulsione dell’accumulo di tale materiale e di altre tossine.

L’approccio della riflessologia plantare è un approccio di tipo olistico che considera il corpo nella sua globalità quindi, durante il trattamento, verranno stimolati tutti gli organi del corpo in modo da creare un benessere a 360 gradi. Il trattamento punterà a :

Drenare gli organi emuntori (tra cui polmoni ed intestino appunto) e detossificare

Stimolare il sistema immunitario e ghiandolare

Migliorare la circolazione sanguigna e linfatica

Favorire l’ossigenazione dei tessuti e la respirazione

Decongestionare le aree che ne hanno bisogno e dare sollievo in caso di dolore (la riflessologia è stata da subito applicata per avere un effetto analgesico).

Donare relax e benessere, calmare e mitigare l’ansia.

In riflessologia plantare si è soliti osservare l’aspetto del piede (il colore della pelle, la forma delle dita, la presenza di calli, rughe profonde, l’odore) che cambia a seconda delle problematiche in atto. Ad esempio se c’è una massiccia presenza di muco o un’infiammazione è assai frequente trovare la presenza di calli e ispessimenti sui punti riflessi corrispondenti all’area bronchiale. In caso di problematiche alle vie respiratorie la pelle può apparire secca, squamosa e di colore bianscastro. Secondo la Medicina Tradizionale Cinese il sistema respiratorio, appartenente al meridiano dei polmoni, fa parte dell’elemento metallo il cui colore è appunto il bianco e la cui caratteristica è la secchezza. Questo tipo di osservazioni possono risultare utili per monitorare la situazione dopo alcuni trattamenti poiché l’aspetto del piede varia molto velocemente ed è sempre lo specchio dello stato di salute della persona.

physiotherapy, foot massage, massage

La riflessologia plantare rimane comunque un ottimo approccio per riequilibrare il livello energetico della persona e creare uno stato di benessere che si mantenga nel tempo così da rafforzare il sistema immunitario e aiutare a prevenire le problematiche da raffreddamento e gli stati infiammatori. Che dire? Provare per credere! 

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments