volcano, water, drip

RESCUE REMEDY : FACCIAMO CHIAREZZA

Mi capita spesso di sentire persone che assumono RESCUE REMEDY, la famosa miscela del dottor Edward Bach, come se fosse una panacea per tutti i mali. Leggero stato d’ansia? Rescue Remedy. Mal di testa? Rescue Remedy. Il bambino piange? RescueRemedy. Ma in che casi può essere veramente utile questo rimedio floreale e come funziona? Facciamo un po’ di chiarezza.

Questa miscela, ideata da Edward Bach attorno al 1933 circa, inizialmente comprendeva Rock rose, Clematis e Impatients e venne sperimentata per la prima volta su dei pescatori colpiti da un naufragio. Il dottore applicò delle gocce di miscela sulle labbra dei malcapitati che cominciarono subito a riprendersi. Negli ultimi due anni di vita Bach aggiunse al preparato Cherry Plum e Star of Behtlehem.

Vediamo nello specifico ognuno dei rimedi floreali che compongono il Rescue Remedy:

CHERRY PLUM per la paura di perdere il controllo

blood plum, prunus cerasifera, cherry plum

CLEMATIS per riprendere coscienza dopo uno svenimento, per riprendere il contatto con la realtà

clematis, climber plant, nature

IMPATIENT per contrastare agitazione, dolore e tensione

ROCK ROSE per panico e terrore, per superare il blocco creato dalla paura

STAR OF BETHLEHEM per portare a galla e sciogliere i traumi , per gli stati di shock

Si tratta di una composizione TRANSPERSONALE cioè che va aldilà delle necessità specifiche dell’individuo (non può quindi sostituire il trattamento mirato e personalizzato con i fiori di Bach) e sarebbe da usare in momenti transitori ( in caso di problematiche croniche sempre conseguenti ad uno stress è necessario ricorrere ad altri rimedi floreali). Si ricorda che l’utilizzo della miscela non intende sostituire l’intervento del medico ma può essere un valido complemento per ripristinare il livello energetico della persona e per riequilibrarla a livello psico-emotivo.

IN CHE CASO ASSUMERLO?

Chiamandosi “rimedio di emergenza” si dovrebbe utilizzare proprio in casi di emergenza come:

INCIDENTI

SVENIMENTI

INTERVENTI CHIRURGICI

GROSSI SPAVENTI

ATTACCHI DI PANICO

BRUTTE NOTIZIE

TRAUMI FISICI (cadute o incidenti) O EMOTIVI

INCUBI

QUANDO?

PRIMA: se ci sono situazioni molto difficili da affrontare come un intervento chirurgico, il parto, un esame o una gara ecc

DURANTE l’emergenza poiché riequilibra lo stato emotivo della persona e aiuta a ritrovare la calma e a stare nel presente.

DOPO: anche se è passato un po’ di tempo e la persona non si è ripresa dallo shock o ha un trauma in atto, poiché aiuta a sciogliere gli eventi “negativi”.

La sua azione si attenua una volta ristabilito l’equilibrio energetico e psico-emotivo della persona.

COME SI USA?

Se ne assumono sempre 4 gocce:

Pure sotto la lingua

Pure su labbra o tempie

Sotto la lingua ma precedentemente diluite in una boccetta da 30 ml

In poca acqua o in un bicchiere d’acqua sorseggiando lentamente

OGNI QUANTO?

Il dosaggio classico prevede l’assunzione 4 volte al giorno ma in casi acuti si può ripetere anche ogni 15-30 minuti.

In commercio esiste anche la RESCUE CREAM, una crema base che contiene il Rescue Remedy con l’aggiunta di CRAB APPLE (fiore con azione depurante, antisettica, cicatrizzante ). Può essere utile in caso di:

PUNTURE DI INSETTI

PICCOLI TAGLI

PICCOLE BRUCIATURE

PICCOLI TRAUMI, LIVIDI

PELLE SECCA, SCREPOLATA, ARROSSATA

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments