heart, love, flame

I MERIDIANI DELL’ELEMENTO FUOCO IN MEDICINA CINESE

In medicina cinese l’elemento fuoco comprende i meridiani di : CUORE, INTESTINO TENUE, MASTRO DEL CUORE E TRIPLICE RISCALDATORE. Trova la sua massima espressione in estate, si tratta di un’energia yang, dinamica ed espansiva. la sua emozione è la gioa, il colore associato è il rosso e il sapore è l’amaro. Andiamo ora ad analizzare ogni singolo meridiano.

CUORE

Il cuore è anche detto l”imperatore“, che un tempo rappresentava un ponte tra l’umano e il divino, tra la terra e il cielo. Questo meridiano è il più yin ed è considerato la sede dello SHEN, il soffio vitale, la scintilla divina che permette all’uomo di comunicare con le energie più sottili dell’universo ed è visto come una sorta di ciotola vuota che può accogliere tutto senza trattenerlo troppo a lungo. Questo è quello che dovremmo fare anche noi con le nostre emozioni in modo da non andare a squilibrare il meridiano. La sua massima attività va dalle 11 alle 13.

LE SUE FUNZIONI PRINCIPALI SONO:

FORMAZIONE DEL SANGUE (detto Xue e veicolo dello Shen)

DIFFUSIONE DEL SANGUE sia in senso materiale (tutto ciò che ha a che vedere con la circolazione) che in senso spirituale

CONTROLLO DELLA SUDORAZIONE perché il sangue è in stretta correlazione con i liquidi corporei

CONTROLLO DEL LINGUAGGIO: inteso come la capacità di esprimere verbalmente e liberamente i propri sentimenti. Il cuore si manifesta nella LINGUA, soprattutto sulla punta

CAPACITÀ DI DISCERNIMENTO: di distinguere ed integrare gli stimoli esterni facendoli giungere alla consapevolezza così come la lingua distingue i sapori

CONTROLLO DELLE EMOZIONI E DEI PENSIERI: quando c’è squilibrio (dello Shen) le emozioni prendono il sopravvento sulla mente che a sua volta non è più in grado di gestire il corpo

CONTROLLO DEL SONNO E DEI SOGNI (assieme al fegato) dal momento che questi ultimi sono espressione dello Shen

VEICOLA LA GIOIA intesa come allegria, capacità di amare e perdonare, serenità, cortesia ed armonia. In squilibrio diventa isteria (le persone che ridono sempre potrebbero avere una “turbe dello Shen”) o euforia maniacale, odio, nervosismo, tristezza.

SE L’ENERGIA DEL MERIDIANO NON È EQUILIBRATA SI POSSONO AVERE:

PROBLEMI CIRCOLATORI mani fredde e viso pallido, respiro corto, astenia, palpitazioni (se l’energia è in deficit) mentre se è in eccesso si manifesta con pressione alta, viso rubicondo, sete

SUDORAZIONE ECCESSIVA soprattutto su mani e ascelle e durante la notte

PROBLEMI ALLA LINGUA: lingua secca, di color rosso scuro, con ulcerazioni, punta della lingua dolorante, gonfia e arrossata oppure pallida e sottile (in caso di deficit). A ciò sono correlati i problemi del linguaggio: balbuzie, afasia, logorrea ecc

TURBE PSICHICHE (o dello SHEN): esaurimenti, scarsa lucidità mentale, vuoti di memoria, stato d’animo sopra le righe ed eccessivamente euforico oppure tendenza alla depressione e mancanza di gioia e infine incapacità di muoversi nel mondo senza trovare la propria essenza

TURBE DEL SONNO : sonno agitato con incubi e continui risvegli

INTESTINO TENUE

L’intestino tenue è accoppiato con il meridiano del cuore. Fa parte dei visceri detti Fu ed è di natura yang. In Medicina Cinese è considerato il “consigliere personale dell’imperatore (cuore)”. (L’orario di massima attività è dalle 13 alle 15.

CHE COSA FA?:

SEPARA IL PURO DALL’IMPURO, riceve il cibo dallo stomaco e ne separa la parte solida da quella liquida

PERMETTE L’ASSIMILAZIONE del il nutrimento dai cibi

REGOLA I FLUIDI puri ed impuri nella giusta quantità. I fluidi hanno il compito di lubrificare e pulire (ad esempio le lacrime o il muco) ma vanno prodotti nella giusta quantità

INFLUISCE SUL SANGUE E SULLA CIRCOLAZIONE. Permette ai fluidi puri di nutrire i vasi sanguigni e regola l’assorbimento del ferro

SEPARA LA PARTE LIQUIDA DA QUELLA SOLIDA. Invia la parte solida all’intestino crasso e la parte liquida alla vescica

PROTEGGE IL CUORE da un eccesso emozionale, inviandolo verso il basso (questo è il problema per cui molti problemi energetici di cuore si manifestano a livello intestinale)

A LIVELLO PSICO-EMOTIVO:

-Dona la capacità di distinguere ciò che è essenziale soprattutto se c’è una scelta da attuare (fornisce un aiuto alla vescica biliare il cui compito è proprio quello di prendere decisioni)

-Aiuta a capire quali relazioni ci nutrono e quali invece sono “tossiche”

-Permette di trovare la forza di volontà e la lucidità mentale anche nelle situazioni difficili

-Consente di manifestare le proprie emozioni in maniera equilibrata

SE L’ENERGIA DI QUESTO MERIDIANO NON È IN EQUILIBRIO POSSONO VERIFICARSI:

PROBLEMI A LIVELLO ADDOMINALE: dolori e gonfiore, occlusione intestinale o diarrea, meteorismo, crampi, emorroidi

PROBLEMI DIGESTIVI: digestione lenta, problemi di assimilazione del cibo, cefalea postprandiale

PROBLEMI NELLA GESTIONE DEI LIQUIDI: minzione scarsa e dolorosa o muco e lacrimazione eccessivi

DOLORE LUNGO IL PERCORSO DEL MERIDIANO (possono includere anche problemi alla zona cervicale o problemi alle orecchie)

A livello emotivo:

PROBLEMI NEL PRENDERE UNA DECISIONE, insicurezza

MANCANZA DI GIOIA, mancanza di fiducia in se stessi

PROBLEMI NELLA RELAZIONE, difficoltà mantenerla o difficoltà a lasciarla andare

INTROVERSIONE e timidezza

MASTRO DEL CUORE:

Più che di un organo si tratta di una funzione, ma se proprio volessimo trovare una corrispondenza anatomica, potremmo riferirci al pericardio, la membrana che avvolge e protegge il cuore. Il periodo di maggiore attività va dalle 19 alle 21.

LE SUE FUNZIONI PRINCIPALI SONO QUELLE DI:

PROTEGGERE IL CUORE dai traumi, dalle emozioni eccessive e dalle turbe esterne (calore, freddo e umidità)

DIFFONDERE L’ENERGIA DEL CUORE (il Qi ancestrale) e l’emozione del cuore che è la gioia

DIFFONDERE IL SANGUE

ARMONIZZARE L’ENERGIA SESSUALE che a livello fisico è collegata al rene ma a livello spirituale ed emotivo è collegata al cuore (ma anche al fegato)

UNO SQUILIBRIO DEL MERIDIANO POTREBBE COMPORTARE:

PROBLEMI CARDIOCIRCOLATORI (dolore al petto, aritmie,ipertensione e palpitazioni)

SENSO DI OPPRESSIONE AL PETTO e tensione nella zona intercostale

PESANTEZZA ED EDEMI AGLI ARTI INFERIORI

SQUILIBRI DEL CICLO o problemi all’apparato sessuale

DOLORE LUNGO IL PERCORSO DEL MERIDIANO (dolore alle braccia)

A livello psico-emotivo:

IRREQUIETEZZA, iperemotività, difficoltà nella concentrazione, difficoltà a lasciare andare che porta alla depressione

BLOCCHI NELLA SFERA SESSUALE

SONNO AGITATO e pensieri assillanti che impediscono l’addormentamento

TRIPLICE RISCALDATORE:

A differenza di tutti gli altri meridiani non ha una corrispondenza fisica “ha un nome ma non una forma“. Il suo ruolo è quello di attivare le trasformazioni organiche e di diffondere le sostanze frutto di questi processi. Il suo è un fuoco “ministeriale”: protegge, regola e diffonde. La sua massima attività avviene dalle 21 alle 23.

LE SUE FUNZIONI PRINCIPALI SONO:

TRASFORMARE E DIFFONDERE i liquidi

DIFFONDERE L’ENERGIA RENALE detta Yuan Qi. È detto “l’ambasciatore” dei reni e ha il compito di trasmetterne l’energia vitale in tutto il corpo

AGEVOLARE E TRASFORMARE IL QI (energia vitale): il suo campo d’azione coinvolge il metabolismo di tutti gli organi

REGOLARE L’APPETITO, LA TEMPERATURA CORPOREA (tiene il cuore al riparo dal calore, tiene calda la parte inferiore ed equilibra la parte centrale), LA PRESSIONE sanguigna e altre funzioni primarie (si pensa che sia legato all’ipotalamo)

REGOLARE LA RESPIRAZIONE (triplice riscaldatore superiore), LA DIGESTIONE (triplice riscaldatore medio) E LA SFERA URO-GENITALE (triplice riscaldatore inferiore)

Se è in armonia si ha un atteggiamento generoso e ottimistico e si ha una buona energia sessuale

Si divide in tre parti:

TRIPLICE RISCALDATORE SUPERIORE connesso al cielo, yang, che va dalla lingua alla bocca dello stomaco: controlla l’assunzione di cibo e liquidi, la respirazione e l’energia sottile che collega la mente con il cuore..

TRIPLICE RISCALDATORE MEDIO connesso all’uomo inteso come elemento che media tra yin e yang,come possibilità di trasformazione e di relazione: va dalla bocca dello stomaco fino al piloro e governa la digestione tramite lo stomaco, la milza e il pancreas. Controlla l’estrazione e la distribuzione dell’energia proveniente dai cibi.

QUANDO L’ENERGIA DEL MERIDIANO NON È EQUILIBRATA :

TRIPLICE RISCALDATORE INFERIORE connesso alla terra, yin, in rapporto con le energie della procreazione e del mantenimento della vita; va dalla bocca dello stomaco fino al piloro: governa la digestione tramite lo stomaco, la milza e il pancreas. Controlla l’estrazione e la distribuzione dell’energia proveniente dai cibi.

Se ad essere alterato è il triplice riscaldatore superiore si possono avere

PROBLEMI ORMONALI ( tiroide, ipofisi)

PROBLEMI AL TORACE: senso di oppressione, aritmie, dispnea

ANSIA, ANGOSCIA E TRISTEZZA (emozioni collegate allo squilibrio di cuore e polmone di cui media l’energia)

Se ad essere alterato è il triplice riscaldatore medio si possono avere:

PROBLEMI DIGESTIVI: nausea, vomito, inappetenza

PROBLEMI METABOLICI: accumulo di grasso nell’addome, fame nervosa, bulimia

ACCUMULO DI CATARRO E MUCO ( che può verificarsi in seguito ad uno squilibrio di milza di cui media l’energia)

RIMUGINIO MENTALE (emozioni legate allo squilibrio di stomaco e milza di cui il meridiano media l’energia)

Se ad essere alterato è il triplice riscaldatore inferiore si possono avere

PROBLEMI INTESTINALI E NELLA GESTIONE DEI LIQUIDI: alterazioni dell’alvo, stipsi con oliguria oppure diarrea con minzione frequente o eccesso di liquidi (sudorazione compresa)

PROBLEMI ALLE VIE URINARIE infiammazioni alla vescica, dolore lombare

ASTENIA PROFONDA, arti inferiori doloranti, gonfi e freddi

PAURA, attacchi di panico e scarsa fiducia in se stessi (emozione in squilibrio del rene di cui media l’energia)

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments